Bono e The Edge suonano nella Metro di Kiev

Bono

Atmosfera surreale, le note di alcune grandi canzoni degli U2 risuonano nei tunnel della metropolitana di Kiev, mentre in superficie suonano le sirere e gli allarmi anti-aereo.
Bono e The Edge hanno deciso di omaggiare il coraggio dei “combattenti per la libertà” con un concerto a sorpresa nella stazione bunker di Khreshchatyk. “La gente in Ucraina sta combattendo anche per tutti noi che amiamo la libertà”, ha detto il frontman degli U2. “Preghiamo che possiate godere presto di un po’ di quella pace”, ha aggiunto Bono.
L’esibizione è avvenuta davanti a una piccola folla di spettatori e fan, compresi i membri delle forze armate ucraine in tenuta militare.
“With or without you”, “Desire”, “Sunday bloody sunday” (ispirata ai fatti di Derry di cinquant’anni fa, ora diventata “un’altra sanguinosa domenica in Ucraina”) e ancora “Stand by me” che Bono ha condiviso, su un palco immaginario, con Taras Topolia, frontman della popolare band ucraina Antytila e fino a poco tempo fa idolo delle ragazzine, prima di arruolarsi nella difesa territoriale e andare a combattere.