E’ morto Franco Battiato, genio della musica

battiato

Il cantautore, il Maestro, è morto oggi nella sua residenza di Milo. Era nato a Jonia (Catania) il 23 marzo del 1945.
Ha spaziato tra una grande quantità di generi, dalla musica pop a quella colta, toccando momenti di avanguardia e raggiungendo una grande popolarità, in modo particolare con “La voce del padrone” del 1981, album capolavoro.
Proprio pochi mesi fa era stato ripubblicato, a quasi quarant’anni dall’uscita.
Tra gli album più famosi, “L’era del cinghiale bianco” (1979), “Patriots” (1980), “L’arca di Noé” (1982), “Genesi” (opera lirica) del 1987 e tanti altri.
Brani indimenticabili come “La cura”, “Centro di gravità permanente”, “Voglio vederti danzare”, “Bandiera bianca”, “Cuccurucucù”, “I treni di Tozeur” (con Alice).
50 anni fa, le sue prime esperienze musicali a Milano, con il primo contratto discografico ottenuto grazie al suo grande amico Giorgio Gaber che tra l’altro, insieme a Caterina Caselli, lo ha ospitato nella prima apparizione televisiva.
L’ultimo concerto tenuto dall’artista risale al 17 settembre 2017, presso il Teatro Romano di Catania.

Condividi con: