Eurovision, seconda serata: Lauro non va alla finale

Achille LauroESC

Ad Alessandro Cattelan l’onore di aprire la semifinale, poi il duetto per la pace da parte di Mika e Laura Pausini, sulle note di “Fragile” di Sting e “People have the power” di Patti Smith.
Dal PalaOlimpico di Torino prende il via la seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest che ha decretato gli altri 10 finalisti che sabato sera si daranno battaglia per la vittoria finale.
Delusione per San Marino, con Achille Lauro escluso dalla gara. Il cantante, lo conosciamo bene, ha dato la scossa al palazzetto, non passa inosservato, ma non è bastato per convincere giurie e televoto. Anche Emma Muscat per Malta, con una canzone facile e orecchiabile, è rimasta fuori.
Dal rock potente di Jezebel dei Rasmus per la Finlandia, agli psichedelici Circus Mircus della Georgia, gran bel ritmo, ottima pagella da parte degli addetti ai lavori, ma restano fuori. Buon voto anche per la Svezia di Cornelia Jakobs, che invece arriva alla finale di sabato, quando si esibiranno anche Mahmood e Blanco con “Brividi”.