I Coldplay verso il record con il tour Music of the Spheres

Coldplay

Una “fortissima domanda, superiore alle disponibilità”: questa, la definizione data da TicketOne della corsa ai biglietti per i concerti 2023 dei Coldplay. Amati e richiestissimi, del resto il loro è uno show travolgente e spettacolare.
Secondo un rapporto preliminare riferito al primo giorno di permanenza in prevendita (quando, cioè, erano state annunciate solo sedici delle trentadue date poi scritte nel calendario ufficiale), i biglietti staccati per le date di Portogallo, Spagna, Regno Unito, Italia, Svizzera, Danimarca, Svezia e Paesi Bassi in appena 24 ore sono stati 1 milione e 400mila.
Nei giorni immediatamente successivi all’apertura delle prevendite, le date in Italia e nel resto dell’Europa sono più che raddoppiate.
Le ragioni di un successo così massiccio sono molteplici, dallo staff alla società di live booking, un grande lavoro di squadra, inoltre i Coldplay tra quattro anni celebreranno il trentennale dalla fondazione e da almeno due decenni sono un fenomeno mondiale, capace di vendere oltre cento milioni di copie in tutto il mondo in un periodo decisamente difficile per le vendite.
Secondo uno studio, inoltre, il costo medio di un biglietto per un concerto della band di Chris Martin è di 77,80 dollari, prezzo non stracciato ma pur sempre inferiore rispetto a quelli di altre band o artisti da Top Ten nelle chart internazionali.
Il Music of the Spheres Tour riuscirà a diventare lo show più visto di sempre? Il record da battere, al momento, è quello del ÷ Tour di Ed Sheeran, che tra il 2017 e il 2019 ha richiamato sotto il suo palco quasi 8 milioni e 800mila spettatori, seguito dagli U2 e dai Rolling Stones.
A fare la differenza, a questo punto, saranno le nuove date internazionali. Al momento, infatti, mancano ancora importanti mercati come quelli di Asia e Pacifico, nonché Canada e Medio Oriente, senza dimenticare il doppio appuntamento al SoFi Stadium di Los Angeles.