Il potere educativo dei chiodini colorati

chiodini

Vi ricordate il gioco dei chiodini? Uno studio ha confermato il potere educativo di questo vecchio gioco.
Tutti noi abbiamo giocato almeno una volta, ma è giusto che lo facciano anche i bimbi di oggi! Si tratta in pratica degli antenati dei Lego: ideati nel 1953 dall’azienda italiana Quercetti di Torino e prodotti (fortunatamente) ancora oggi.
Con la diffusione di videogiochi e altri supporti tecnologici, questo gioco è stato un po’ messo da parte. Ma ora arriva uno studio che gli restituisce tutti gli onori e conferma il suo enorme potenziale educativo.
Gli esperti evidenziano come i giochi di manipolazione come questo siano in grado di sviluppare nei bambini il senso di motricità, creatività e dello spazio.
La ricerca ha inoltre aggiunto che questo gioco “aiuta lo sviluppo cognitivo dei bambini e delle loro facoltà linguistiche e di apprendimento”.


Condividi con: